Le biblioteche

Il territorio

Il Sud Pontino è l’area storico-geografica della Provincia di Latina a Sud della pianura Pontina. E’ un area stretta tra i Monti Aurunci e Ausoni, il Mar Tirreno ed il fiume Garigliano. Si estende a partire dai monti Ausoni, che separano l’Agro Pontino da quello fondano. Il toponimo ha origine con l’istituzione della Provincia di Latina, ove l’aggettivo pontino cominciò ad essere usato impropriamente per tutto il territorio provinciale, originando la necessità di definire in modo distintivo l’area meridionale correggendo così l’impropria estensione. Il termine “pontino”, riferito all’agro, alla pianura ed alle antiche paludi situate a nord dell’area trattata, ha una etimologia incerta, con riferimento ai toponimi antichi di Pontia (Ponza) Suessa Pometia (antica città scomparsa, da cui l’espressione Ager Pometinus), nonchè alla radice indoeuropea pont-, col significato di distesa di acqua.

La regione fu occupata, a partire dal 2000 a.C. circa, dalle prime popolazioni discese in Italia. In particolare l’area fu occupata da popolazioni Aurunche-Ausoniche.